Abodi: via le barriere dallo stadio di Crotone

Andrea Abodi
“Stiamo lavorando per abbattere la barriere degli stadi di La Spezia, Modena e Crotone”. Questo il testo di un tweet di risposta di Andrea Abodi, presidente della Lega di Serie B.

Risposta ad una domanda ‘provocatoria’ sul paradosso di un campionato innovativo come la serie B e la presenza di barriere negli stadi delle squadre che giocano il torneo cadetto. Abodi al follwer Daniele MIlvi che gli chiedeva se avesse mai chiesto al ministro Alfano perché l’Italia è l’unico paese ad avere le barriere negli stadi ha risposto di essere stato l’unico a chiedere formalmente di abbatterle ed ha indicato tre stadi dove si sta lavorando per questo scopo.

 

Il tweet di Andrea Abodi

Il tweet di Andrea Abodi

 

Certo sarebbe una bella novità per i tifosi del Crotone che non sarebbero più costretti a stare a guardare le gare attraverso le reti anti-lancio e vetrate sporche o piene di scritte. Uno stadio tipicamente inglese. Naturalmente se questa scelta si farà dovrà corrispondere un miglioramento nei controlli e soprattutto una crescita sul piano della cultura sportiva e del rispetto dell’avversario. Due capisaldi della Lega di Serie B guidata da Abodi che sta ottenendo anche grandi riscontri di pubblico con l’idea di giocare anche nel periodo natalizio le gare di campionato.

Sull’efficienza degli stadi il presidente Abodi ha sempre puntato creando anche, all’interno della lega, B futura, una piattaforma per lo sviluppo dei progetti per i nuovi stadi.

Di recente Abodi in una intervista alla Stampa ha sostenuto:

«Tutti dobbiamo svegliarci, mi sono impegnato a ristrutturare almeno sei stadi nei prossimi tre anni, è un impegno che ci siamo assunti come Lega. Sul discorso dei fondi, le risorse debbono venire dal mercato, finanziarsi da soli, non esiste un finanziamento pubblico, ma c’è con la nuova legge un accompagnamento nelle procedure che dà certezze nelle tempistiche. In questi decenni siamo rimasti prigionieri da errori e burocrazia che non hanno agevolato la crescita ma siamo convinti che con la capacità, la volontà e la determinazione possiamo riuscirci».

Per uno stadio nuovo a Crotone, però, servirebbero troppi soldi (32 milioni di euro circa). Per ora sarebbe già un risultato avere uno stadio senza barriere.