Cirò Marina, una taglia sui ladri di rame

Cirò Marina

Una taglia di cinquecento euro o uno sconto sul pagamento dei tributi locali. E’ questa l’offerta che il sindaco di Cirò Marina, Roberto Siciliani, fa a chi aiuterà il Comune e le forze dell’ordine a mettere la mani sui ladri di cavi di rame che stanno creando tanti disagi alla cittadina. Infatti, a causa di una serie di furti dei cavi di rame della rete elettrica della pubblica illuminazione, intere zone del comune sono rimaste senza illuminazione. Un grave danno economico per il Comune (che dovrà risistemare tutti i cavi) ma anche tanti disagi per i cittadini che abitano quelle zone.

roberto siciliani sindaco di cirò marina eletto il 15 maggio 2011

Roberto Siciliani

Si tratta soprattutto di zone periferiche dove la presenza dell’illuminazione pubblica è anche sinonimo di sicurezza.  Come Madonna di Mare dove i ragazzi che sono ospiti del Centro di accoglienza sono costretti a camminare lungo la strade buia; difficoltà anche per i giovani che frequentano il Palazzetto dello Sport e devono tornare in città.

Da qui la decisione di mettere una taglia sui ladri. Una scelta quasi da sceriffo più che da sindaco: “Mi appello, quindi, alla sensibilità di voi tutti – ha scritto Siciliani ai cittadini –  invitandovi a segnalare al sottoscritto eventuali movimenti sospetti o informazioni che sono di Vostra conoscenza, necessarie a poter individuare i responsabili di tali furti, che creano grandi danni alla nostra collettività, qualora le informazioni rese fossero fondate ed assicurino certezza nel recupero del materiale rubato, questa Amministrazione è disposta a concedere una somma di 500 € ai non residenti, mentre ai residenti verrà effettuata una compensazione con il pagamento dei tributi comunali“.