Crotone, brutto e fortunato: ma che gioia vincere al 92°


 

Tre minuti di fuoco ed il Crotone raccoglie applausi invece di quelli che sarebbero stati meritatissimi fischi. Contro il Novara, alla prima uscita di campionato tra le mura amiche dello stadio Ezio Scida, i rossoblù di Juric mostrano tutti i loro limiti in fase di costruzione di gioco ed anche di meccanismi difensivi. Dalla parte degli squali, in campo con la nuova elegante maglia, gira però la fortuna. La dea bendata mette le pezze agli occhi degli attaccanti piemontesi che, soprattutto nel secondo tempo, quando il Crotone si spinge confusamente in avanti per cercare il pari, sbagliano l’impossibile.

La squadra di Juric, ancora squalificato, nel primo tempo non crea alcun pericolo per Da Costa. Al contrario il Novara chiama Cordaz (il migliore in campo del Crotone) agli straordinari. Il portiere nulla può al 33′ sul tiro di Galabinov che porta meritatamente avanti gli ospiti. Nella ripresa Juric gioca il tutto per tutto inserendo di seguito Stoian, Budimir e Ricci. Rossoblù a netta trazione anteriore, ma anche più scoperti in difesa dove – per fortuna – Corazza e Gonzalez sbagliano in modo incredibile. Quando all’87 i giochi sembrano fatti ci pensa un crotonese doc a tirare fuori la sua squadra dalle sabbie mobili: Giuseppe Torromino con un missile su punizione, deviato dalla barriera, trafigge Da Costa. Torrogol – dato per partente, ma per fortuna rimasto in rossoblù – va poi a prendersi l’applauso dello stadio arrampicandosi sulla vetrata ed urlando la sua gioia verso i tifosi. Nei minuti che seguono accade l’impensabile. Il Crotone non si accontenta del pari e – come è nella mentalità del suo tecnico – attacca ancora a tutto organico. Rischia di essere ancora infilzato dal Novara, ma poi lo squalo si da una scossa ed al secondo dei tre minuti di recupero trova la rete con Budimir, che da falco dell’area di rigore di testa segna il gol del trionfo, inatteso, del Crotone ed esplode la gioia dei tifosi.

TABELLINO

Crotone 2

Novara 1

Marcatori: 34’ pt Budimir, 42’ st Torromino, 47’ st Budimir.

CROTONE 3-4-3: Cordaz; Yao, Claiton, Ferrari; Zampano (27’ st Ricci), Capezzi, Paro, Martella; De Giorgio (1’ st Stoian), Tounkara (9’ st Budimir), Torromino. In panchina: Festa, Balasa, Barberis, Galli, Modesto, Bruno. Allenatore Juric (squalificato), in panchina Ostoijc.

NOVARA 4-3-3: Da Costa; Faraoni, Troest, Poli, Dell’Orco; Viola, Signori (40’ st Pesce), Faragò; Gonzalez, Galabinov, Corazza. In panchina: Pacini, Vicari, Buzzegoli, Beye, Dickmann, Manconi, Rodriguez. Allenatore: Baroni.

ARBITRO: Ros di Pordenone.

NOTE: spettatori 4500 circa (1006 paganti più 3046 abbonati). Ammoniti: Paro, Poli, Ludi. Angoli 6-6.