Il Crotone si Mangia la Bari

Tre a zero e tutti a casa. I tifosi della Bari a dire il vero se ne sono andati via prima prendendosi lo sbeffeggio dei supporters del Crotone che non vedevano l’ora di ‘vendicare’ la sconfitta nei play-off. E così, come si sente nel video, è scattato il coro “ma che siete venuti a fa..’.

Sul piano tecnico gli squali rossoblù hanno fatto un solo boccone del galletto barese tanto che alla fine il tecnico della Bari, Devis Mangia, è stato esonerato: era la quarta sconfitta che i suoi biancorossi subivano. Rispetto alla partita conto lo Spezia si è visto un Crotone con qualche idea in più. La squadra rossoblù fa fatica a rendersi pericolosa, palleggia molto e spesso sempre cercando il passaggio indietro piuttosto che la profondità.

Ci sono ancora delle distrazioni che per fortuna la Bari non capitalizza (al 14° errato passaggio indietro di Zampano, ma Caputo non ne approfitta), ma appena il Crotone trova lo spazio in profondità è gioia sugli spalti rossoblù dell’Ezio Scida. La regala al pubblico  Camillo Ciano al suo sesto gol in quattordici giornate.

La reazione della Bari non c’è, ma neppure il Crotone riesce a sfondare nonostante la squadra pugliese sposti nettamente il suo baricentro in attacco. La squadra di casa è ben messa in campo: Minotti e Salzano si fanno sentire in mezzo al campo, mentre De Giorgio e Maiello svolgono anche un attento ruolo di copertura. Benissimo Martella che difende e si propone in attacco; Ferrari e Claiton non soffrono quasi mai gli attaccanti baresi. Anche Bajza sembra un altro portiere ed è decisivo in almeno due occasioni.

La ripresa si apre subito col Crotone in avanti alla ricerca del gol della sicurezza. Rete che arriva al 21° con un’azione condotta dai due migliori in campo: Maiello offre un assist per De Giorgio che mette alle spalle di  Donnarumma. Il 2-0, ma soprattutto la mancata reazione della squadra fa scattare la protesta dei tifosi baresi che lasciano lo stadio.

 

Mentre i pugliesi protestano, i tifosi del Crotone gioiscono divertendosi in curva e in tribuna con una hola. In campo la squadra di Drago controlla senza affanno e nei minuti finali segna pure il terzo gol con una mezza girata al volo di Maiello che deposita in rete il pallone fornitogli da De Giorgio.


 

Tabellino

CROTONE 3
BARI 0

MARCATORI: 20’ pt Ciano, 21’ st De Giorgio, 48’ st Maiello.
CROTONE (4-3-3): Bajza, Zampano, Claiton, Ferrari, Martella (36’ st Gigli), Maiello, Minotti, Salzano (39’ st Suciu), Ciano (43’ st Ricci), Torregrossa, De Giorgio. A disp: Concetti, Berardocco, Padovan, Oduamadi, Beleck, Sprocati. All. Drago.

BARI (4-3-3): Donnarumma, Camporese, Contini, Ligi, Salviato, Sciaudone (27’ st Sciaudone), Donati, Defendi, Galano (38’ st Rozzi), Caputo, Stevanovic (19’ st Wolski). A disp: Guarna, Minala, Filippini, Stojan, Sall, Gomelt. All. Mangia
ARBITRO: Baracani di Firenze. NOTE: spettatori (1987 paganti più 2967 abbonati). Ammoniti: Minotti, Salviato e Defendi. Angoli 5-4 per il Crotone.