Crotone, una travolgente corsa verso la serie A


Lo so, il titolo è scontato visto che mi sono trovato ad essere travolto dalla gioia dei calciatori rossoblù che correvano ad esultare sotto la curva Sud. Ma probabilmente, nonostante il mio capitombolo, non poteva esserci titolo diverso dopo la vittoria con l’Ascoli ed il sorpasso al Cagliari in testa alla classifica. Si corre davvero verso la Serie A, si corre con quella voglia travolgente di gioire che hanno calciatori e i tifosi rossoblù.

Il 5 marzo 2016 è stato il Palladino day. L’ex calciatore di Juventus e Parma è stato il migliore in campo per impegno, tecnica e… naturalmente per i due gol che hanno mandato a casa battuto il Picchio.

Partita facile per i ragazzi di Juric che non hanno neppure dovuto faticare tanto per controllare l’Ascoli: Garcia tena, Ferrari e Claiton hanno lasciato a secco Petagna e Cacia. Cordaz, nessuna parata, ha preso solo freddo.

Non ha dovuto neppure spingere più di tanto sull’acceleratore la squadra rossoblu. Ha giocato con ritmi alti, ma non altissimi e quando, dopo il gol di Palladino che ha interrotto il lungo digiuno dell’attaccante, ha pensato a risparmiare energie per le prossime gare. Paro e Salzano hanno regolato il centrocampo a piacimento variando il gioco sugli esterni (

Nella ripresa il Crotone ha chiuso gli spazi ed ha rischiato di fare la goleada con alcune ripartenze però finalizzate malissimo. E’ stato questo l’unico neo dalla giornata. Poi dopo l’uscita di Budimir (ferito ad uno zigomo dopo un conbtrasto col portiere avversario) Palladino ha ripreso in mano l’attacco svariando su tutto il fronte ed al 30 ha messo nel sacco il 2-0 della vittoria. Tre punti che permettono al Crotone di superare di una distanza il Cagliari (pari a Trapani) e lasciare dietro a 14 punti Novara e Pescara in attesa della gara del cadutaCesena. Una vittoria che permette di far sentire per la prima volta all’Ezio Scida il coro ‘Ce ne andiamo
, ce ne andiamo in Serie A’.

La strada è presa ed il Crotone non vuole più fermarsi a costo di travolgere tutto…. compreso il fotografo. Per la cronaca: le fotocamere sono illese, io ho qualche dolorino, ma è stato bellissimo essere travolti dalla gioia. Ne è valsa la capriola.