É un Crotone brutto e perdente


Una brutta partita, con due brutte squadre. Ha vinto la meno peggio, quel Bologna secondo in classifica al quale è bastato fare l’essenziale per mettere al tappeto un Crotone inguardabile. Il peggiore della stagione.

Massino Drago, l’allenatore dei rossoblu calabresi, nel dopo gara ha definito ottima la gara della sua squadra. Forse l’ha fatto per non demoralizzare troppo dei calciatori già contestati dalla piazza. Perché la partita l’abbiamo vista e questo ottimo Crotone proprio non era in campo. Vero, ha tenuto testa alla squadra seconda in classifica, ma il Bologna ha giocato davvero male a testimonianza di un campionato di Serie B livellato verso il basso. Questa può essere l’unica speranza per il Crotone di riuscire a conquistare una salvezza al momento, e con queste ultime prestazioni, impossibile. Lo sanno bene i tifosi che hanno contestato le ultime scelte della società ed il mancato arrivo di due terzini.

Guardiamola per bene la partita. Il quarto portiere avvicendatosi tra i pali del Crotone ha preso gol su un traversone sbagliato di Laribi, la difesa (vero mancavano Claiton e Cremonesi, ma rientrava Ferrari) ha ballato alla grande in occasione del secondo gol permettendo a Cacia e Laribi di cincischiare prima di segnare. A centrocampo si ripete il copione di inizio anno: manca una testa pensante, uno che sappia dare il ritmo alla squadra. Suciu, Maiello e Dezi sembrano girare a vuoto. Lasciamo perdere l’attacco per stavolta: Drago dopo un tempo lo ha praticamente cambiato togliendo gli inesistenti De Giorgio e Ciano con Rabusic e Ricci. Torregrossa si batte allo stremo e per questo si sfianca perdendo di lucidità anche in occasione del calcio di rigore che tira lento permettendo a Coppola di pararlo. Ha provato a cambiare modulo il tecnico passando al 4-4-2 con Rabusic e Torregrossa avanti a farsi da sponda. Forse sarebbe il momento di tentare questa carta visto che i terzini di fascia, per quanto ne dica il direttore sportivo Ursino, quest’anno non li ha proprio imbroccati. Sugli esterni in queste gare hanno giocato a partite alterne, Modesto, Zampano, Martella e Balasa, senza portare nulla in carniere. Per il ds, però, sono i giornalisti a essere troppo critici e al Crotone non servivano esterni. Si spera che Stoian (sabato indisponibile per infortunio)  sia davvero il talento di cui dicono per poter far vedere una luce ad un Crotone sempre più in fondo alla classifica.