Effetto Ryanair a Crotone: in tre mesi 30 mila passeggeri


Sarà una frase fatta, ma è proprio il caso di dire che l’aeroporto di Crotone finalmente decolla. Nel mondo dell’aeronautica lo chiamano effetto Ryanair: dove arriva la compagnia aerea irlandese i numeri dei passeggeri hanno un incremento vertiginoso. All’aeroporto Sant’Anna di Crotone si è passati da zero a trentamila in meno di tre mesi. Un dato incredibile se si pensa che lo scalo ionico calabrese era in procinto di chiudere.

Dal 1° settembre, data del volo inaugurale della tratta Crotone-Pisa, passando per il 26 ottobre, quando sono iniziati i voli da e per Milano e Roma, l’incremento di passeggeri è stato esponenziale raggiungendo un dato che forse neppure Ryanair si aspettava. Pare infatti che le stime di 260 mila passeggeri in un anno debbano essere riviste al rialzo. La tratta più frequentata è quella per Milano (Bergamo Orio al Serio), mentre il volo Roma Ciampino è quello con un numero di passeggeri che può ancora migliorare. Tiene bene Pisa che conferma il trend grazie ai quattro voli settimanali.

John Alborante, Sales & Marketing Manager Ryanair per l’Italia

John Alborante, Sales & Marketing Manager Ryanair per l’Italia

Un dato che  ha voluto annunciare a Crotone proprio John Alborante, Sales & Marketing Manager Ryanair per l’Italia: “Sono molto lieto – ha detto – di essere a Crotone a soli tre mesi dall’inizio delle nostre operazioni dall’Aeroporto Sant’Anna per annunciare il raggiungimento di un risultato già così significativo. I 30.000 passeggeri trasportati tra Crotone e Milano, Pisa e Roma testimoniano il grande apprezzamento verso l’offerta Ryanair di collegamenti aerei diretti a tariffe basse, oltre che l’impegno della Compagnia nel soddisfare il bisogno di mobilità del territorio e il suo contestuale sviluppo”.

Alborante, il 2 dicembre, ha incontrato i sindaci del territorio crotonese su iniziativa della società aeroportuale. Undici i presenti che hanno ascoltato dal manager di Ryanair  i dati di passeggeri allo scalo di Crotone. Grazie all’esempio che Alborante ha fatto della crescita economica registratasi nel territorio di Trapani dopo l’arrivo della compagnia irlandese in quell’aeroporto, i sindaci hanno compreso l’importanza di stare vicino alla Società aeroportuale in un momento di difficoltà evitando di vanificare i risultati ottenuti. I rappresentanti del cda della Sant’Anna, Salvatore Migale e Michele Lucente, hanno chiesto ai sindaci presenti di entrare, anche con una minima quota, nella società per sfruttare l’effetto Ryanair affinché il territorio possa fare quel salto di qualità nel settore del turismo sul quale tutti dicono di puntare ma che vive ancora di iniziative estemporanee e solitarie.

Il suggerimento in questo caso è creare una rete, un consorzio di Comuni ed associazioni che uniscano le forze per fare marketing territoriale ed offrire a chi viaggia con la compagnia irlandese il pretesto per venire fino a Crotone sfruttando i prezzi bassi.

 

A proposito, proprio per festeggiare gli ottimi risultati raggiunti, Ryanair ha lanciato  una nuova promozione per i voli da e per Crotone per i mesi di gennaio, febbraio e marzo che possono essere prenotati alla somma di 17,99 euro entro il 10 dicembre.