Karate, calci e lacrime

Assistere alle gare di kumite, specialità del Karate che implica il combattimento tra due avversari, offre un insieme di emozioni contrastanti, soprattutto quando si confrontano le categorie giovanili. Ci sono la concentrazione e l’ansia  prima di salire sul tatami; la determinazione e la paura quando si incrociano gli occhi dell’avversario; la forza e l’eleganza nel portare i calci o i pugni durante il combattimento. E poi ci sono le lacrime che possono essere di gioia o di delusione. Lacrime che testimoniano la passione di questi ragazzi seguiti da maestri abili a farli diventare uomini e donne di carattere. Questa che propongo è un’ampia galleria fotografica del campionato regionale calabrese svoltosi a Lamezia il 19 ottobre 2014.