Maltempo, pochi disagi ma resta l’allerta

Il maltempo che doveva colpire la costa ionica, per fortuna,  sembra essersi ridimensionato nella gravità con la quale era stato presentato. Scuole chiuse, appelli a non uscire di casa e a mettersi in viaggio con prudenza. Tanto rumore per nulla? Non è ancora detto, visto che le previsioni danno un intensificarsi dei fenomeni nella giornata di venerdì dove il ciclone africano è destinato a permanere.

Intanto, però, nella mattinata non si segnalano problemi particolari a parte qualche piccolo smottamento e ‘sporadici’ allagamenti. A Cotronei, ma è accaduto nella giornata del 6 novembre, è caduto parte del muro di cinta dello stadio comunale; gli operai del Comune sono già al lavoro per il ripristino. Permangono problemi di viabilità interna a Mesoraca dove si è aperta una voragine in una strada che per questo è stata chiusa al traffico. A Cirò Marina c’è stata la rottura di  due cavi elettrici, uno al cimitero, l’altro in via Cesare Battisti: queste zone sono rimaste perciò al buio; i tecnici Enel stanno provvedendo a ripristinare la situazione. Per il maltempo le scuole in alcuni comuni resteranno chiuse anche nella giornata di sabato 8.

Anche il vento non ha creato per ora problemi di mareggiate e non ci sono stati disagi nei porti né a Crotone, né a Cirò Marina (dove comunque resta chiusa l’area portuale). Si prevede un intensificarsi del fenomeno da Sud-Est con possibilità di venti forza 8 e 9 che sferzeranno le coste ioniche calabresi.

Sulla statale 106 il traffico scorre normalmente anche se bisogna procedere con prudenza soprattutto nella zona di Strongoli.

Sul sito del centro funzionale multirischi dell’Arpacal resta comunque ancora valido l’avviso di allerta meteo di livello 2 Rosso fino a sabato 8 novembre. Maltempo, dunque, previsto anche nelle prossime ore.