Maltempo in arrivo, il prefetto: restate a casa

State a casa è il arrivo il maltempo. Il consiglio arriva direttamente dalla Prefettura di Crotone che ha diffuso una nota stampa  in vista del peggioramento delle condizioni meteorologiche previsto nelle prossime ore e confermato anche dal centro funzionale multirischi dell’Arpacal che ha emesso un allerta meteo di livello Rosso 2 per tutta la Calabria valido dalle 14 del 6 novembre all’8 novembre.

LA NOTA DELLA PREFETTURA. “In relazione alle criticita che già si sono registrate a causa delle precipitazioni delle scorse ore – si legge nella nota della Prefettura – e delle forti raffiche di vento interessanti l’intero territorio della provincia e in considerazione delle previsioni di ulteriore aggravamento delle condizioni metereologiche, si invita la popolazione ad osservare la massima prudenza negli spostamenti”.

Bollettino Arpacal Allerta meteo condizioni meteo, maltempo

Bollettino Arpacal Allerta meteo condizioni meteo, maltempo

“In particolare – prosegue l’ufficio territoriale del governo – si invitano i cittadini: a non mettersi in viaggio, soprattutto in costanza delle precipitazioni, e a non lasciare le proprie abitazioni se non nei casi di assoluta necessità; ad evitare assolutamente di avvicinarsi ai corsi d’acqua e di permanere all’aperto; a non sostare nei sottopassi, scantinati e altre zone a rischio di frana e di esondazione. La Prefettura sta seguendo costantemente l’evolversi della situazione in stretto raccordo con le amministrazioni locali e con le altre componenti del sistema nazionale di protezione civile”.

SCUOLE CHIUSE. Il sindaco di Crotone, Peppino Vallone, ha disposto anche per domani la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado. Anche gli altri sindaci dei comuni crotonesi hanno predisposto la stessa ordinanza di chiusura delle scuole.

PORTO VIETATO. Il sindaco di Cirò Marina, Roberto Siciliani, in previsione delle mareggiate con apposita ordinanza ha vietato la circolazione pedonale e veicolare all’interno dell’area portuale. Siciliani ha chiesti ai cittadini di non utilizzare locali ubicati in zone soggette ad inondazione e non parcheggiarvi autoveicoli; stare lontani dai corsi d’acqua; non rifugiarsi in cantine o interrati. Una forma di prudenza anche in considerazione del fattohe nella giornata di mercoledì sono piovuti 118 mm di acqua in poche ore.

Il primo cittadino avvisa gli automobilisti di non usare l’auto se non per motivi strettamente necessari, moderare la velocità, prestare la massima attenzione, specialmente ai pozzetti ed alle buche, che sono tutti segnalati e transennati, e “di non avanzare pretese ed infondate richieste di risarcimento danni che, non saranno prese in considerazione, se non accertate e verbalizzate, al momento del sinistro, dalle forze di Polizia”.

PREVISIONI METEO