Per Crotone-Bari il sindaco chiude i negozi

Stadio Ezio Scida

Crotone-Bari, partita a rischio. Tra le due tifoserie non è mai corso buon sangue già dagli anni 70 quando c’era la serie C. Una rivalità che si è accesa anche nello scorso campionato quando le due squadre si affrontarono nella prima gara dei play off della serie B. All’esterno dello stadio ci furono anche scontri e feriti. Lo sa bene la Questura di Crotone il cui ufficio di Gabinetto, settore Ordine e sicurezza pubblica ha chiesto al sindaco di Crotone di disporre la chiusura dei negozi nei pressi dello stadio proprio per motivi di ordine pubblico

Così  sia per prevenire che qualcuno ‘alzi il gomito’ prima della gara di domenica 16 novembre alle ore 15, sia che i negozi possano subire danneggiamenti da eventuali scontri, il sindaco di Crotone, Peppino Vallone, ha emesso un’ordinanza di chiusura dei locali pubblici nel raggio di 500 metri dallo stadio comunale Ezio Scida.

Nell’ordinanza numero 115 del 12 novembre sono indicate le undici attività che dovranno restare chiuse dalle 12 alle 19 di domenica 16: Bar Gattopardo, Bar Aladini, Bar La Capasa, Bar Saint Honoré, Bar President, Bar Tropical, Chiosco Bar in via Di Vittorio, Fruttivendolo in via Cutro,  Chiosco Bar nel parco della Rose, Pizzeria Lo Sfizioso, Crocs Bar.

L’auspicio che tutto si svolga tranquillamente e che gli ‘scontri’ siano solo quelli verbali tipici delle tifoserie che tengono alle loro squadre e non pensano a menarsi.