Sbarcano in 218: hanno viaggiato su 10 barche in 10 giorni

Sono 218 le persone sbarcate nel pomeriggio del 10 settembre al porto di Crotone. Si tratta in gran parte di famiglie siriane in fuga dalla guerra che sono state soccorse in alto mare dalla nave ‘Fiorillo’ della Guardia Costiera che le ha poi condotte al porto di Crotone.

I profughi, tra cui molti professionisti siriani scappati per salvare la loro vita e quelle dei loro cari, sono tutti in buone condizioni di salute nonostante – come hanno raccontato alcuni di loro – il viaggio sia durato dieci giorni. Un’odissea durante la quale hanno cambiato ben dieci imbarcazioni partendo dalla Turchia (dove erano fuggiti dalla Siria) per raggiungere la Libia e da qui le coste italiane.

Tra le persone sbarcate tantissimi bambini di ogni età: dal piccolo Mohammed di cinque mesi, figlio di un medico siriano, a ragazzi poco più che diciottenni. I rifugiati sono stati trasportati in vari centri di accoglienza nel Sud Italia.